Norme operative COVID-19

Raffrescatori e COVID-19: qualità dell'aria

Funzionamento Continuo

Mantenere la ventilazione attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con ventilazione ridotta quando le persone sono assenti ma non disattivata.

Non necessario pulire condotti

La pulizia del condotto non è efficace contro l’infezione da stanza a stanza, poiché il sistema di ventilazione non è una fonte di contaminazione, se viene seguita la guida per il recupero di calore e il ricircolo.

Non necessario cambiare filtri

L’aria esterna non è una fonte di virus, quindi non è necessario sostituire i filtri. I filtri intasati non sono una fonte di contaminazione ma riducono il flusso d’aria in ingresso, il che ha un effetto negativo sulla capacità di rimuovere e diluire la concentrazione di contaminanti.

Set point umidità

Mantenere il valore sopra il 40%.Alti valori di umidità relativa rendono umide le membrane mucose, aumentando la loro funzione di barriera ai virus. Si raccomanda un range RH tra il 40-60%

Come può la tecnologia evaporativa adattarsi a questo scenario

Aria fresca

Il raffreddamento evaporativo può essere la soluzione giusta perchè non fornisce aria di ricircolo, ma solo aria fresca al 100% dall’esterno.

Risparmio

Il raffreddamento evaporativo mantiene i costi di gestione molto bassi, poiché per prevenire la propagazione di Covid-19 si consigliano tempi di funzionamento prolungati.

Comfort

Il raffreddamento evaporativo può mantenere l’umidità relativa entro gli intervalli e le temperature raccomandati a livelli di comfort.

Sterilizzazione no

Non è necessario prevedere una manutenzione straordinaria con la sterilizzazione del serbatoio, poiché l’aria esterna non è una fonte di virus e il sistema non genera aerosol.


HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI?




IL RAFFREDDAMENTO EVAPORATIVO MANTIENE I COSTI DI GESTIONE MOLTO BASSI,
PER PREVENIRE LA PROPAGAZIONE DI COVID-19
SI CONSIGLIANO TEMPI DI FUNZIONAMENTO PROLUNGATI.