HACCP e temperature degli alimenti: come garantirle?

Raffrescamento Adiabatico
8 cose che non sai sul Raffrescamento Adiabatico
6 Settembre 2023
Preraffreddamento Adiabatico
Preraffreddamento Adiabatico: che cos’è?
15 Settembre 2023
Vedi tutti

HACCP e temperature degli alimenti: come garantirle?

Temperature Alimenti HACCP

L’importanza della catena del freddo 

Nel mondo delle industrie alimentari, la conservazione e la gestione delle temperature degli alimenti rivestono un ruolo cruciale. Non esiste una normativa specifica che definisca le regole di conservazione per tutti i tipi di prodotti alimentari, ma il Regolamento CE 852/04 stabilisce criteri generali fondamentali per garantire la sicurezza alimentare: 

  • Le materie prime e gli ingredienti devono essere conservati in modo da prevenire il deterioramento nocivo e la contaminazione. 
  • Gli alimenti devono essere protetti da qualsiasi forma di contaminazione che li renda inadatti al consumo umano o nocivi per la salute. 
  • Le materie prime e tutti i prodotti intermedi che possono favorire la crescita di microrganismi patogeni o la formazione di tossine devono essere conservati a temperature che non comportino rischi per la salute. È fondamentale che la catena del freddo non venga mai interrotta. 

Le temperature nelle industrie alimentari 

La gestione accurata delle temperature riveste un ruolo fondamentale nel settore alimentare, poiché influisce direttamente sulla qualità e sulla sicurezza degli alimenti. La produzione, la conservazione e la preparazione degli alimenti nei ristoranti richiedono un sistema di raffreddamento preciso che non alteri le proprietà organolettiche dei prodotti. 

Nel processo di produzione alimentare, ci sono infatti molteplici punti critici in cui è essenziale mantenere temperature specifiche per garantire la sicurezza e la qualità dei cibi.  

Questo è particolarmente importante durante le stagioni estive, quando le temperature ambientali possono salire notevolmente. Inoltre, gli stabilimenti di produzione spesso generano un carico termico interno significativo, rendendo necessario un efficace sistema di raffreddamento e ventilazione per garantire il benessere dei dipendenti. 

Come usare i raffrescatori nei processi produttivi alimentari

I raffrescatori evaporativi industriali rappresentano la soluzione ideale per affrontare le sfide legate alle temperature nelle industrie alimentari 

Un esempio concreto è l’utilizzo del raffreddamento evaporativo indiretto con il Climate Wizard CW80 presso il Panificio Aryzta in Australia. Questo stabilimento produce oltre 60.000 panini all’ora, e la temperatura dell’ambiente di lavoro può variare da 35°C a 60°C a causa delle attrezzature in uso. 

Per garantire un ambiente di lavoro sicuro e confortevole per i dipendenti, è stata necessaria una soluzione efficace per mantenere una temperatura costante di 27°C all’interno del panificio, su una superficie di 1.960 m2. Il raffreddamento evaporativo indiretto con Climate Wizard si è dimostrato la scelta perfetta per raggiungere questo obiettivo, garantendo un notevole risparmio energetico e un basso impatto ambientale. 

Inoltre, i raffrescatori evaporativi mantengono un livello costante di umidità nell’ambiente di lavoro, il che è particolarmente importante in ambienti in cui la qualità dell’aria è essenziale per la produzione alimentare. Questi sistemi sono in grado di ridurre la temperatura dell’aria senza compromettere la freschezza dei prodotti alimentari o la sicurezza degli operatori. 

L’uso di raffrescatori evaporativi industriali nelle industrie alimentari è quindi un passo importante per garantire un ambiente di lavoro sicuro, confortevole e adatto alla produzione di alimenti di alta qualità. Questi sistemi offrono un controllo preciso delle temperature, riducono i costi energetici e contribuiscono alla sostenibilità ambientale, tutti aspetti di fondamentale importanza per il successo e la reputazione delle aziende del settore alimentare.  

 

 

Richiedi Informazioni