La sicurezza sul lavoro: perché scegliere un raffrescatore evaporativo?

ecosostenibilità
Raffrescatori evaporativi: come rendono una costruzione ecologica
19 Novembre 2019
Risparmio energetico industria
Prestazioni energetiche e industrie
3 Dicembre 2019
Vedi tutti

La sicurezza sul lavoro: perché scegliere un raffrescatore evaporativo?

Climatizzazione Uffici

Temperatura idonea da tenere in ufficio

La temperatura ideale che si dovrebbe tenere negli uffici è di 20°, così come dovrebbe essere anche nelle scuole e nei luoghi in cui solitamente vi è una grande quantità di persone. La temperatura può poi variare di qualche grado centigrado, due al massimo, ma deve assestarsi sempre su queste cifre standard, per essere perfettamente in regola con la legge e per non essere dannosa per la salute.

I luoghi di lavoro devono essere dei salubri e adatti a svolgere le attività quotidiane, senza rischi per la salute: per le attività artigianali e industriali il limite per la temperatura previsto si sposta invece a diciotto gradi. È inoltre molto importante che, durante il periodo estivo, la differenza tra temperatura esterna ed interna non superi mai i sette gradi, per evitare una forte escursione termica e quindi danni più o meno consistenti per la salute.

Oggi si riconosce poi l’importanza dell’utilizzo, durante i mesi più caldi, di strumenti idonei per rinfrescare l’ambiente che non siano affatto dannosi, e che vadano a sostituire il climatizzatore tanto usato nel corso degli ultimi anni: il raffrescatore evaporativo è di fatto il nuovo alleato per una climatizzazione intelligente e salubre, destinato ad entrare con successo in tutti i luoghi di lavoro e anche nelle abitazioni private.

Il condizionatore e i possibili danni sulla salute

Il condizionatore, come detto, è stato fino ad oggi la soluzione a cui aziende e cittadini privati sono ricorsi per rendere i luoghi di lavoro freschi quando le temperature esterne diventano molto alte; riuscire a lavorare in un ambiente ben condizionato e fresco è infatti importante per essere il più possibile produttivi e per non lavorare in condizioni critiche.

Sono però ormai noti gli effetti negativi dei condizionatori e del loro uso sconsiderato, ecco perché quest’ultimo sta, mano a mano, lasciando il posto al raffrescatore evaporativo industriale, molto più sicuro sia sul lavoro che nelle abitazioni private. Gli effetti dannosi provocati dall’utilizzo del condizionatore sono principalmente due: innanzitutto gli sbalzi termici che provoca e che sono pericolosi per la salute. In secondo luogo, il mancato riciclo che rende l’aria meno salubre e, perciò, meno sana.

Il condizionatore d’aria è ancora la soluzione più adottata in assoluto, la scelta più gettonata, ma per la sicurezza sul lavoro sarebbe meglio fare altre valutazioni e adottare sistemi di raffrescamento differenti.

Perché scegliere un raffrescatore evaporativo

Scegliere un nuovo ed efficace sistema di raffrescamento all’interno del luogo di lavoro rappresenta una soluzione atta a tutelare salute e sicurezza del lavoratore: i raffrescatori evaporativi sono una possibilità concreta per migliorare la qualità dell’aria e raffrescare efficacemente.

Il raffrescatore ideale per gli uffici e gli esercizi commerciali è il Climate Wizard prodotto da Seeley International, stessa casa dei raffrescatori industriali Breezair, la cui caratteristica è quella di non aggiungere umidità all’aria immessa negli ambienti.

Tra i tanti vantaggi offerti da questo innovativo sistema di raffrescamento c’è innanzitutto il fatto che l’aria è sempre fresca e mai viziata perché prelevata dall’esterno, i costi di energia elettrica sono più bassi e gli eccessivi sbalzi termici sono annullati, non ci sono dunque più getti di aria troppo potenti e l’impatto ambientale è notevolmente ridotto.

Questo tipo di raffrescatore è utilizzabile in tantissimi settori commerciali e industriali.