Raffrescatori evaporativi: come rendono una costruzione ecologica

Manutenzione operaio
La manutenzione dei raffrescatori evaporativi
12 Novembre 2019
Climatizzazione Uffici
La sicurezza sul lavoro: perché scegliere un raffrescatore evaporativo?
26 Novembre 2019
Vedi tutti

Raffrescatori evaporativi: come rendono una costruzione ecologica

ecosostenibilità

Quando il microclima è importante

In tema di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, il mantenimento di un microclima ideale è il primo passo per essere in conformità con le normative vigenti in materia e mantenere ottimali le condizioni in cui si svolge il processo produttivo.

In ambienti industriali di qualsiasi genere, in capannoni, ma anche in uffici, esercizi commerciali e locali pubblici, l’aria fresca e pulita è una priorità da perseguire come obiettivo primario. Ne va del buon nome dell’azienda, della reputazione dello staff manageriale e della credibilità dell’operato o del prodotto di un’intera organizzazione.

Oltre che alla legislazione in vigore, è l’etica professionale che ci impone che al primo posto venga il benessere dell’operatore. Prendere tutte le misure del caso per garantirlo sempre e comunque è un investimento che ripaga nel breve periodo con la compiacenza e la fidelizzazione del lavoratore, il buon andamento della produzione, il buono stato di manutenzione di utensili e macchinari. Senza contare l’ottimo stato di conservazione del prodotto finito, la soddisfazione del cliente e la pubblicità indiretta che ne scaturisce.

Ma i grandi ambienti da raffreddare in maniera sana, ecologica ed economica non sono solo quelli di tipo industriale o commerciale. Quanto si tratta di scuole, ospedali, strutture di ricovero e riabilitazione, allora i valori che entrano in gioco sono di tutto altro spessore e riguardano una sfera etica di livello superiore.

La tecnologia ecosostenibile del futuro

Il principio di funzionamento dei raffrescatori evaporativi si basa sull’azione di una ventola interna molto potente che immette nell’ambiente un flusso di aria fresca provocando una sensazione di frescura maggiore a quella dei ventilatori tradizionali. Questo primo flusso serve ad eliminare l’aria calda dallo spazio.

Il secondo step prevede il passaggio dell’aria da trattare in un sistema alveolare con celle di pura cellulosa aperte. Attraversando il nido d’ape, l’aria perde il suo calore e si immette nell’ambiente da condizionare. Inizia così un processo di evaporazione che rende l’aria fresca e perfettamente respirabile per l’effetto indotto della ventola che, tra l’altro, impedisce i depositi di umidità. Quando l’apparecchio è a regime, l’aria fresca sostituisce quella calda di continuo mantenendo la temperatura fresca ai valori impostati. Nella sostanza, la riduzione della temperatura avviene grazie allo scambio di energia tra acqua e aria.

Questa è l’unica energia utilizzata dal macchinario, a parte quella per il suo avviamento. Da questo punto in poi, l’energia esterna non viene più consumata. L’elevata efficienza è comprovata da un sempre maggiore numero di utilizzatori. Questo sistema di raffrescamento garantisce notevoli performance anche nei periodi estivi più torridi e alle latitudini più basse.

Perché un raffrescatore evaporativo industriale?

Un raffrescatore evaporativo è un dispositivo che funziona da scambiatore di calore grazie alla capacità dell’acqua di abbassare la temperatura. Al contrario dei condizionatori di tipo tradizionale, l’aria prodotta non è né troppo umida né troppo secca per cui l’ambiente trattato beneficia di una temperatura fresca, naturale e salutare.

Un ulteriore vantaggio dei raffrescatori adiabatici, si possono chiamare anche così perché non comportano variazioni termodinamiche rilevanti, è rappresentato dalla riduzione costi di gestione. Statistiche alla mano, si tratta della soluzione più economica del settore che il mercato attuale offre per grandi e piccoli spazi da raffreddare. Ma la valenza che li rende una scelta lungimirante e razionale è quella ecologica.

Non utilizzando alcun tipo di gas refrigerante o sostanze chimiche i cui residui sono destinati alla dispersione in atmosfera, il loro impatto ambientale è pressoché nullo. Per rendere una costruzione ecologica, la scelta del raffrescatore evaporativo è la più innovativa e conveniente. Italkero, è il partner più qualificato per un raffrescamento pulito ed economico.